Cocktails di Bit Shekerati a modo nostro -- Cinema, Musica, Libri, Teatro, Cibi, Bevande, Viaggi ...

Thursday 23rd 2017f November 2017 08:34:11 AM
dabar Cinema Musica Teatro Letture
Protagonisti Altre opere Viaggi datadisk datafilm
Agenda Spettacoli, Cinema Firenze e Provincia, Teatri Firenze e Provincia, Concerti, Musica , Valdarno Cinema Teatri Manifestazioni, Arezzo Cinema Concerti Agenda Spettacoli

Annunci Gratuiti

Categorie





Bookmark and Share

cinema

Rubriche

IL CINEMA E IL SUO VOCABOLARIO (IIª parte)

Viaggio attraverso i termini, non sempre chiari, in uso nel cinema.

Drive-in: cinema all’aperto nel quale si accede con l’automobile.

Flashback: ritorno istantaneo all’indietro dei personaggi o del racconto.

Fonico: tecnico addetto alla registrazione ed alla manipolazione del suono.

Fonico di presa diretta: si occupa della sistemazione dell’attrezzatura audio sul set affinch queste non intralcino la regia e la fotografia.

Fotografo di scena: documenta attraverso fotografie tutto quello che accade sul set.

Fuori campo: ogni azione o suono che ha luogo fuori dal campo di ripresa.

Grandangolare: obbiettivo capace di riprendere un campo visivo maggiore di quello dell’occhio umano.

Ispettore di produzione: collaboratore sul set del direttore di produzione.

Lungometraggio: per la legge italiana un film di lunghezza non inferiore a 1600 metri.

Macchinista: tecnico addetto al trasporto ed al montaggio delle macchine e degli accessori di ripresa; inoltre suo compito progettate e costruire apparecchiature per realizzare riprese particolarmente difficili.

Microfonista: tecnico alle dipendenze del fonico; si occupa della sistemazione dei microfoni.

Missaggio: montaggio audio della colonna sonora (musiche + dialoghi + rumori).

Nomination: prima selezione per l’assegnazione del Premio Oscar.

Oggettiva: ripresa in cui la macchina da presa, dall’esterno, vede tutto ci che accade.

Operatore: tecnico addetto al funzionamento della macchina da presa; colui che materialmente esegue la ripresa.

Panavision: marchio di fabbrica che costruisce diversi modelli di macchina da presa.

Panoramica: movimento rotatorio della macchina da presa attorno al proprio asse.

Partecipazione straordinaria: breve parte recitata da un attore famoso.

Piano americano: inquadratura della figura dalle ginocchia alla testa.

Piano medio: inquadratura della figura dalla vita in s.

Piano sequenza: unica sequenza priva di stacchi.

Pilota: film, telefilm, sceneggiato campione, realizzato per il cliente al fine di decidere la realizzazione di un intera serie.

Pizza: rullo di pellicola.

Playback: una tecnica che prevede l’utilizzo di colonne sonore preregistrate in studio; si contrappone all’audio di presa diretta che non ne garantisce per l’uniformit.

Primo piano: inquadratura, nel caso di una figura umana, dalle spalle in s.

Primissimo piano: inquadratura, nel caso di una figura umana, solo del viso.

Produttore: colui che investe i soldi e mette in cantiere il film.

Profondit di campo: spazio nitido davanti e dietro il punto di messa a fuoco.

Regista: responsabile artistico del film, l’unico che ha in mente tutto quello che si deve fare.

Regista, aiuto: si occupa di coordinare la regia con la troupe e il cast.

Regista, assistente: collaboratore dell’aiuto regista.

Remake: un film gi fatto, riproposto completamente attraverso un nuovo lavoro.

Sceneggiatore: scrittore di soggetti cinematografici; la sceneggiatura descrive nei minimi particolari tutto ci che accade nella sequenza, inoltre tiene conto di tutte le problematiche inerenti alla ripresa.

Seconda unit: una seconda troupe di regia che realizza sequenze di massa oppure di difficile realizzazione.

Sedici millimetri: pellicola a formato ridotto rispetto al classico trentacinque millimetri cinematografico;

Segretaria di edizione: cura la stesura del diario di lavorazione nel quale vengono annotate tutte le cose che accadono sul set, dalle spese fino ai motivi delle perdite di tempo. Inoltre riporta tutte le varianti effettuate alla sceneggiatura durante le riprese.

Set: il luogo della ripresa.

Sequenza: Unit narrativa del film composta da una o pi scene compiute.

Soggettiva: ripresa nella quale si vede ci che vede l’attore.

Special Awards: premi assegnati dall’Accademy of Motion Picture Arts and Sciences.

Steady-cam: un particolare e tecnologico sistema di contrappesi che permette alla telecamera a spalla una linearit di ripresa perfetta e senza tremolii.

Stunt-man: controfigura oppure cascatore molto somigliante all’attore; la prima sostituisce l’attore anche durante le varie prove e il secondo solo durante le scene atletiche e pericolose.

Story board: la sceneggiatura disegnata nei minimi particolari, il fumetto del film.

Trentacinque millimetri: formato cinematografico (della pellicola) attualmente in uso.

Teatro di posa: grande ambiente attrezzato per le riprese.

Technicolor: sistema di ripresa a colori.

Titoli di coda: elenco dei collaboratori secondari che non compaiono nei titoli di testa.

Titoli di testa: elenco dei nomi della troupe.

Troupe: lo staff tecnico completo del film.

U.N.A.C.: Unione Nazionale Autori e Cinetecnici.


Autore: Gabriele La Rovere -
Fonti: Tratto dall'archivio bitspettacolo di B -
http://www.bitbar.it/leggi.php?categoria=cinema&rif=30
Inserimento del 16/05/2005

Torna alla Home Page
Tuscany Accommodations
1° Italian Business Area -www.1aait.com- 1° Area Aziende Italiane

© BitBar -- privacy