Cocktails di Bit Shekerati a modo nostro -- Cinema, Musica, Libri, Teatro, Cibi, Bevande, Viaggi ...

Wednesday 12th 2018f December 2018 02:44:12 PM
dabar Cinema Musica Teatro Letture
Protagonisti Altre opere Viaggi datadisk datafilm
Agenda Spettacoli, Cinema Firenze e Provincia, Teatri Firenze e Provincia, Concerti, Musica , Valdarno Cinema Teatri Manifestazioni, Arezzo Cinema Concerti Agenda Spettacoli

Annunci Gratuiti

Categorie





Bookmark and Share

cinema

Festival - Roma - 16/01/2012

Heviya Azadiye – Speranza di Libertà IV° edizione

Festival del cinema curdo a Roma 12/16 gennaio 2012


Nuovo Cinema Aquila - Via l'Aquila 68

Alla memoria di Danielle Gouze Mitterrand

Dopo il successo degli anni passati, con unaffluenza di pubblico sempre crescente e con una notevole copertura mediatica, torna al Nuovo Cinema Aquila, dal 12 al 16 gennaio 2012, la quarta Edizione della rassegna Heviya Azadiye Speranza di Libert, Festival del cinema curdo a Roma; un evento di grande intensit culturale, unico nel suo genere nel panorama nazionale.

Un viaggio affascinante, poetico e struggente, alla scoperta della cultura, della vita, delle difficolt del popolo curdo, attraverso una kermesse artistica di 5 giorni. Circa 30 i titoli in programmazione, tra film, lungo e cortometraggi e documentari dautore, provenienti da 10 Paesi; un programma ricco di incontri, dibattiti con ospiti illustri del panorama culturale e politico nazionale ed internazionale; un evento speciale dedicato alle scuole del territorio, con film danimazione e documentari appositamente selezionati.

Apertura il 12 gennaio alle ore 18.00, con la straordinaria partecipazione di Moni Ovadia; attore teatrale, drammaturgo, scrittore, compositore e cantante, Ovadia ripercorrer, con un racconto intenso e struggente, la condizione esistenziale e le tradizioni culturali del popolo curdo.

Press - film di Sedat Yilmaz sulla libert di espressione, pluripremiato nei festival di Istanbul, Antalya ed Ankara - ; Bawke (Babbo) cortometraggio kurdo/norvegese di Hisham Zaman premiato come miglior film degli ultimi dieci anni in Norvegia I fiori di Kirkuk - tratto dal celebre romanzo omonimo di Fariborz Kamkari e presentato in concorso al Festival di Roma 2010 - sono solo alcuni dei titoli che verranno proiettati nel corso della rassegna cinematografica. Un programma ricco ed articolato, che presenter sia le ultime e pi interessanti produzioni dei registi curdi che le testimonianze dei molti registi europei che si avvicinano alla complessa e delicata questione del popolo curdo.

Venerd 13 gennaio, di grande intensit si preannuncia il dibattito Il ruolo della donna e la pace in Kurdistan; ospiti illustri, fra cui il giornalista Gian Antonio Stella, Parlamentare Europea Onorevole Silvia Costa e lAssessore alla Cultura della Provincia di Roma, Onorevole Cecilia DElia, incontreranno lassociazione curda Madri per la Pace. Costituitosi nel Kurdistan settentrionale per testimoniare la realt degli scomparsi in Turchia e nelle altre parti del territorio curdo durante gli anni del regime, il movimento pone oggi al centro della propria iniziativa il rifiuto della violenza e della rassegnazione, impegnandosi quotidianamente per la pace, la democrazia e i diritti umani.

Sabato 14 gennaio la programmazione cinematografica sar arricchita dal dibattito Libert di stampa e di opinione, alla presenza di noti giornalisti e scrittori, che illustreranno la difficile situazione curda in merito alle fondamentali libert di espressione.

Ideato appositamente per le scuole primarie e secondarie inferiori del territorio romano, la mattina del 16 gennaio avr luogo levento speciale I diritti dei bambini e delle bambine; una selezione di 4 cortometraggi creati per i ragazzi di tutto il mondo da un'quipe di registi del Kurdistan sulla base della Convenzione dei Diritti dell'Infanzia, presentati in prima visione nazionale. Unoccasione unica di riflessione sui diritti umani e sulla tragedia della loro negazione.

La quarta edizione del Festival del cinema curdo a Roma, realizzata con il contributo della Regione Lazio, di Ancitel ed li Comunit Kurda a Roma, dedicata a Danielle Mitterrand, attivista e premiere dame accanto al marito Francois Mitterrand recentemente scomparsa, per il suo grande e generoso impegno per la difesa dei diritti umani, civili e politici dei curdi.

Promotrice delliniziativa, l'Associazione Europa Levante promuove dal 2001 iniziative di solidariet e una cultura di rispetto dei diritti umani, operando per la soluzione pacifica dei conflitti con riferimento particolare all'area mediorientale ed ai nuovi confini dell'Europa. In Italia organizza dibattiti ed iniziative culturali per sensibilizzare la societ civile sulle condizioni di vita del popolo curdo e diffonderne le produzioni artistiche e culturali.


Fonti: Associazione Europa Levante -
Inserimento del 04/01/2012

Torna alla Home Page
Tuscany Accommodations
1° Italian Business Area -www.1aait.com- 1° Area Aziende Italiane

© BitBar -- privacy