Cocktails di Bit Shekerati a modo nostro -- Cinema, Musica, Libri, Teatro, Cibi, Bevande, Viaggi ...

Tuesday 23rd 2018f October 2018 07:16:39 AM
dabar Cinema Musica Teatro Letture
Protagonisti Altre opere Viaggi datadisk datafilm
Agenda Spettacoli, Cinema Firenze e Provincia, Teatri Firenze e Provincia, Concerti, Musica , Valdarno Cinema Teatri Manifestazioni, Arezzo Cinema Concerti Agenda Spettacoli

Annunci Gratuiti

Categorie





Bookmark and Share

protagonisti

Registi - Roma - 29/01/1929

Elio Petri

GLI ANNI SETTANTA : profilo degli autori principali.



DA ROSSELLINI A TORNATORE: Il cinema italiano dal dopoguerra al Duemila.
a cura di Massimo Palazzeschi. Consulenza dello storico del cinema Fernaldo di Giammatteo.*

Intervista a Di Giammatteo del 15.6.1991:
Petri un regista che non si mai espresso compiutamente perch condizionato dallidea di fare unoperazione politica con il cinema, tant vero che i suoi errori sono quando la politica prende il sopravvento, ma quando lui resta nei generi, come in Un cittadino al di sopra di ogni sospetto, fa un film di primordine con un grande attore: Gian Maria Volont.
La classe operaia va in Paradiso va un p peggio, perch lui vuol fare la predica anche se sarcastica e appesantisce la storia. La propriet non un furto non era male. Todo Modo un film sbagliato, grottesco, insopportabile, lattacco a Moro si ritorce contro il regista. Le mani sporche di Sartre un film a met, Le buone notizie con Giannini un film che non va, dove la componente politica torna a galla e snatura il film.


Elio Petri (Roma, 29 gennaio 1929 Roma, 10 novembre 1982)


Autore: Massimo Palazzeschi -
Fonti: http://www.eliopetri.net/ -
http://www.eliopetri.net/
Inserimento del 07/02/2011

Torna alla Home Page
Tuscany Accommodations
1° Italian Business Area -www.1aait.com- 1° Area Aziende Italiane

© BitBar -- privacy