Musica, concerti, cinema spettacoli, eventi cultura, viaggi, life style cinema, concerti, dischi, artisti, registi, vino, enoteche
by bitit
Cocktails di Bit Shekerati a modo nostro - Cinema, Musica, Libri, Teatro, Cibi, Bevande, Viaggi
Bookmark and Share
Menu
agenda spettacoli in programmazione
agenda spettacoli in programmazione

NEGRITA, ANTONELLA RUGGIERO, AGRICANTUS, BASILE, MARIO VENUTI

SUL PALCO DEL PALASPORT DI ALCAMO COORDINATI DA ROY PACI CON L’ACCOMPAGNAMENTO DI UNA BANDA M

NEGRITA, ANTONELLA RUGGIERO, AGRICANTUS, BASILE, MARIO VENUTI

musica Festival

Appuntamento data: 17/12/2005, Alcamo (TP)

IL 17 DICEMBRE TUTTI INSIEME SUL PALCO DEL PALASPORT DI ALCAMO COORDINATI DA ROY PACI CON L’ACCOMPAGNAMENTO DI UNA BANDA MUSICALE IL PROGETTO PRESENTATO IN CONFERENZA STAMPA

Negrita, Agricantus, Antonella Ruggiero, Cesare Basile, Mario Venuti. Sono questi gli artisti che parteciperanno, ad Alcamo, il 17 dicembre, all’evento musicale “Band Hit”, in programma alle 21.15 al Palasport, nell’ambito del festival “Artisti per Alcamo” organizzato dall’Associazione per l’arte (AxA). Il progetto Ŕ stato presentato in conferenza stampa dal musicista Roy Paci e da Giuseppe Cutino, direttore artistico del festival.
Ingresso 10 euro + 1 euro di prevendita. Biglietti acquistabili a Palermo, da “Forma mentis” (via Saverio Scrofani 36); a Trapani presso la Libreria del Corso (corso Vittorio Emanuele 61) e ad Alcamo nei locali dell’Associazione per l’arte (in via Don Rizzo 13).
Presentati da Paola Maugeri, i cantanti eseguiranno i loro maggiori successi, in versioni totalmente inedite, con l’accompagnamento della “nuova banda musicale maestro Gabriele Asaro” di Paceco, diretta dal maestro Santino Stinco, con arrangiamenti curati da Roy Paci e da Igor Sciavolino. Sul palco anche il jazzista Gianni Gebbia, i fratelli Mancuso e Massimo La Guardia, fra i fondatori della band “Tammorra”. Una sperimentazione fra pop e musica bandistica che rappresenta un evento unico, per un progetto che parte dal palasport di Alcamo per seguire i percorsi della contaminazione culturale e musicale.
Da un’idea di Giuseppe Cutino, con il coordinamento artistico di Roy Paci, il progetto rappresenta un crocevia di sperimentazione nell’arte, inventando una rete di comunicazione nel cuore della cultura del territorio, fra generi diversi. La musica di importanti interpreti della canzone italiana arrangiata e riproposta in una veste innovativa dal complesso bandistico.
La banda sarÓ costituita da 54 elementi fra i 12 ed i 70 anni, ed eseguirÓ i brani, appositamente arrangiati e riadattati per l’occasione.
I Negrita eseguiranno “MamaŔ” e il popolarissimo “Rotolando verso Sud”; Antonella Ruggiero, “Fantasia”, “Amore lontanissimo” e “Ave Maria di Gounod”; Mario Venuti, “Sant’Andrea” e “Crudele”; gli Agricantus proporranno il suggestivo “Carizza d’amuri” e “Habibý”; infine, Cesare Basile eseguirÓ “Il boia” e “A che serve lo zolfo”. Insieme a loro, dal palco Roy Paci eseguirÓ incursioni con la tromba, provocando anche effetti elettronici, aiutandosi anche con vecchie radio e con un grammofono.
“╚ un progetto in esclusiva nazionale – spiega Roy Paci – legato all’amore che nutro da ormai vent’anni per le bande, grandiosa espressione di musica popolare, che questa volta, si compenetra con un altro grande amore: la Sicilia, la mia terra, ricca di musica e suoni”.
“Proprio i suoni della Sicilia – aggiunge il musicista – saranno i miei compagni di viaggio: cinque favolosi artisti legati con successo alla pi¨ raffinata espressione di musica d’autore: Agricantus, Cesare Basile, Negrita, Antonella Ruggiero, Mario Venuti proporranno inedite versioni dei loro brani, con arrangiamenti curati dal sottoscritto e dal maestro Igor Sciavolino, giÓ compagno di tante avventure e magistralmente eseguiti dai musicanti della banda di Paceco.
Lo spettacolo sarÓ, inoltre, arricchito dagli interventi da tre gemme della musica siciliana, quali Massimo La Guardia, i fratelli Mancuso e Gianni Gebbia. Insomma, un evento che si annuncia irripetibile”.


Fonte: http://www.associazioneperlarte.it

Pubblicato il: 14/12/2005 da Enrico Maria Chellini

-